scrivere scrivere. commit, commit

Dico una cosa, da programmatore: scrivi sempre, scrivi tutto, nessuno ti sta leggendo, ma tu scrivi lo stesso. Qualsiasi idea, pure malsana, che ti passa per la testa.
 
E ci sarà chi dice che non serve a niente, che quello che conta è che il codice giri, eccetera. Oppure chi dice che pensa un sacco di idiozie che non è il caso di scrivere che se qualcuno le legge pensa poi chissà cosa su questo o quello.
 
Ma non importa, veramente. Nessuno ha tempo di leggere quello che scrivi e alla fine è vero che conta il codice che gira. È vero che avrai scritto 500 righe di codice per cancellarne 470, rimanendo con l’essenziale, tolte le cazzate, che però è quello che serve. Ma nessuno ti paga per le righe di codice, ma per quello che va fatto e serve i soldi ci sono.
 
E quelle 470 righe di troppo servono per indagare, sbagliare e correggere, se si percorrono 20 strade sbagliate è giusto fa sapere che quelle 20 strade sbagliate sono state percorse, perché quando si torna a mettere mano al codice, e qualcuno che non lo conosce pensa una di quelle 20 cazzate che hai già escluso con ottime argomentazioni. E allora quei 20-30 commit che hai poi buttato non sono buttati veramente, perché è vero che nessuno ti sta leggendo, ma anche se è molto difficile trovare al mondo qualcuno intelligente quanto te, è sicuramente probabile trovarne uno stupido almeno un quinto di quanto lo sia tu.

Pubblicato da

kruks

A Programmer with no comics passions ;)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*