postmortem referendum analysis

Art. 70. — La funzione legislativa è esercitata collettivamente dalle due Camere per le leggi di revisione della Costituzione e le altre leggi costituzionali, e soltanto per le leggi di attuazione delle disposizioni costituzionali concernenti la tutela delle minoranze linguistiche, i referendum popolari, le altre forme di consultazione di cui all’articolo 71, per le leggi che determinano l’ordinamento, la legislazione elettorale, gli organi di governo, le funzioni fondamentali dei Comuni e delle Città metropolitane e le disposizioni di principio sulle forme associative dei Comuni, per la legge che stabilisce le norme generali, le forme e i termini della partecipazione dell’Italia alla formazione e all’attuazione della normativa e delle politiche dell’Unione europea, per quella che determina i casi di ineleggibilità e di incompatibilità con l’ufficio di senatore di cui all’articolo 65, primo comma, e per le leggi di cui agli articoli 57, sesto comma, 80, secondo periodo, 114, terzo comma, 116, terzo comma, 117, quinto e nono comma, 119, sesto comma, 120, secondo comma, 122, primo comma, e 132, secondo comma.

Le stesse leggi, ciascuna con oggetto proprio, possono essere abrogate, modificate o derogate solo in forma espressa e da leggi approvate a norma del presente comma. Le altre leggi sono approvate dalla Camera dei deputati. Ogni disegno di legge approvato dalla Camera dei deputati è immediatamente trasmesso al Senato della Repubblica che, entro dieci giorni, su richiesta di un terzo dei suoi componenti, può disporre di esaminarlo. Nei trenta giorni successivi il Senato della Repubblica può deliberare proposte di modificazione del testo, sulle quali la Camera dei deputati si pronuncia in via definitiva. Qualora il Senato della Repubblica non disponga di procedere all’esame o sia inutilmente decorso il termine per deliberare, ovvero quando la Camera dei deputati si sia pronunciata in via definitiva, la legge può essere promulgata. L’esame del Senato della Repubblica per le leggi che danno attuazione all’articolo 117, quarto comma, è disposto nel termine di dieci giorni dalla data di trasmissione. Per i medesimi disegni di legge, la Camera dei deputati può non conformarsi alle modificazioni proposte dal Senato della Repubblica a maggioranza assoluta dei suoi componenti, solo pronunciandosi nella votazione finale a maggioranza assoluta dei propri componenti. I disegni di legge di cui all’articolo 81, quarto comma, approvati dalla Camera dei deputati, sono esaminati dal Senato della Repubblica, che può deliberare proposte di modificazione entro quindici giorni dalla data della trasmissione. I Presidenti delle Camere decidono, d’intesa tra loro, le eventuali questioni di competenza, sollevate secondo le norme dei rispettivi regolamenti. Il Senato della Repubblica può, secondo quanto previsto dal proprio regolamento, svolgere attività conoscitive, nonché formulare osservazioni su atti o documenti all’esame della Camera dei deputati

Art. 70. ora
La funzione legislativa è esercitata collettivamente dalle due Camere.

Questo codice puzza (il nuovo). Chiaramente è uno switch esplicito e dettagliato, lo possiamo chiamare spaghetti code (da notare i GOTO articolo, goto comma, etc.). Leggendolo attentamente a me sembra che funzioni, ma è obiettivamente poco accessibile, quindi un revisore del codice ve lo tirerebbe dietro senza neanche sentire il bisogno di argomentare. “non si capisce. Rifare”

Quello che fanno i programmatori indiani di fronte a un codice del genere è commentare tutto l’articolo. Rimarrebbe
Art. 70. [Omissis]
Art. 71 …

e probabilmente tutto andrebbe avanti lo stesso, come la maggior parte dei programmi sui quali mettono mano gli indiani. E forse, devo ammettere, pure meglio.

Quello che manca è una semantica. Vengono aggiunti dei concetti, ma questi concetti non sono formalizzati, non gli viene dato un nome, ma vengono indicato con la lista delle loro caratteristiche. Non c’è un bucket di caratteristiche che ne definisce l’oggetto.

Ma quello che sicuramente balza all’occhio è come ora bastano 9 parole, mentre in futuro c’è bisogno di specificare tutto. Ora dov’è tutto il regolamento dettagliato delle modalità di approvazione delle leggi? C’erano delle fasi di approvazione, la camera dove approvarla, poi passava al senato, che dove approvarla, e tutto questo è sintetizzato in “la funzione legislativa è esercitata collettivamente dalle due Camere”, ovvero è sintetizzato da “collettivamente”. E da quando in qua “collettivamente” ha un significato metodologico preciso come quello dello stabilire le precedenze, la sequenza di approvazione, e via dicendo?

Ora “collettivamente” basta per descrivere come funziona l’ordinamento della repubblica, ordinamento che si occupa di legiferare, non roba da poco. E quello che si propone è specificare tutti i meccanismi. È evidente che qualche modo per normarli questi meccanismi esiste attualmente, ma non nell’articolo 70. Quindi dove sono? E perché sono stati spostati.

Ci sono frasi terribili come:

“Le stesse leggi, ciascuna con oggetto proprio, possono essere abrogate, modificate o derogate solo in forma espressa e da leggi approvate a norma del presente comma.”

Cioè, prima bastava “funzione legislativa” per indicare “abrogazione, modifica e deroga” (e cosa?? deroga di una legge? a nessuno era venuto in mente di scrivere deroga dentro la costituzione, chissà com’è). E più si specifica che le cose possono essere fatte solo nella forma espressa (male) dal presente comma. E ce n’è bisogno? ovvero, se scrivi un articolo di un regolamento devi anche scrivere esplicitamente che questo articolo va rispettato? Cioè devi scrivere: “questo articolo non può essere derogato”?

Mi spiego, una legge dovrebbe essere tolta, ovvero modificata o abrogata, se ritenuta non giusta, ma la deroga è un concetto mooOOooolto discrezionale. Deroga vuol dire “in questo caso però non è fuorigioco perché il giocatore ha la moglie bona, e poi ha portato la palla”.

Altra puzza. Ovviamente esplicitare il tutto rende il codice non adattivo. Cioè funziona per un caso, ma col passare del tempo non funziona più. Rende il codice rigido, cioè non manutenibile e non facilmente modificabile.
Se qualcuno sembra scemo a dire “la costituzione non si tocca”, effettivamente blindare nella rom le chiamate di libreria confondendole con quelle di sistema è effettivamente un errore che si paga con l’andare del tempo.

Ecco, non mi va di andare avanti. Leggendo la proposta di modifica di questo articolo ho cercato di capirlo bene ed effettivamente sono d’accordo (tranne che sull’uso di “deroga”). Ma infondo sono felice abbia vinto il no, so che nessuno la legge la costituzione, ma è roba da vergognarsene.

Comunque, il mio obiettivo come programmatore è produrre un codice che anche un bimbo sa leggere. E so che questa caratteristica di suo garantisce un più semplice controllo, una più semplice modifica, una più semplice modificabilità e un più stabile e deterministico comportamento.

Sono convinto che questo valga per qualsiasi tipo di codice.

 

 

 

  • A Corte Balduini Appartamento Case Vacanza A Corte Balduini è un ampio appartamento situato al 1° piano di una costruzione d'epoca in pieno centro storico di Lecce. La casa è composta da una grande e accogliente cucina attrezzata, un soggiorno con divano letto matri...
    Posti Letto: 4
  • Casa Grandma BB Bed and Breakfast Casa Grandma vanta una posizione strategica a Lecce, a 10 minuti a piedi dalla stazione. A disposizione dei nostri ospiti due ampie camere ben arredate e complete di bagno privato. Bed and Breakfast Casa Grandma è...
    Posti Letto: 5
  • Vico Del Sole BB Bed & Breakfast Vico Del Sole si trova prospiciente la seicentesca chiesa di S. Matteo, in uno stretto vicolo. L'edificio, recentemente restaurato, è arredato con materiali semplici secondo i principi del Feng Shui. Bed & Breakfast Vi...
    Posti Letto: 6
  • Corte Dei Musco BB Nel cuore di Lecce, vicino Porta Rudiae, Bed and Breakfast "Corte dei Musco" si trova a 300 metri dal Duomo e a 10 minuti a piedi dalla Stazione Ferroviaria. Offre servizi gratuiti come la connessione Wi-Fi ed il parcheggio. Tutte le s...
    Posti Letto: 7
  • Palazzo De Giorgi BB Bed & Breakfast Palazzo De Giorgi è situato al 1° piano di un palazzo signorile edificato nel 1879. Tutte le camere di Palazzo De Giorgi B&B prendono nome dall'elemento decorativo del soffitto a volta, che si eleva per 6 mt., restauro o...
    Posti Letto: 7
  • Palazzo Del Centro BB Ubicato nel cuore della barocca Lecce, a soli 100 metri da Piazza Mazzini, B&B Palazzo Del Centro vanta un'atmosfera raffinata e rilassante. Le camere vantano una piacevole vista sul centro storico della città. Tutte le stanze presentano...
    Posti Letto: 12
  • Casa Giorgino Appartamento Casa Vacanze "Casa Giorgino" è un prestigioso appartamento ubicato nel centro di Lecce, a pochi passi da Piazza S. Oronzo e dalle principali vie dello shopping. La struttura è arredata con gusto e curata nei minimi particolari e si stru...
    Posti Letto: 4
  • Nonna Jole BB Bed & Breakfast Nonna Jole dispone di 1 Suite matrimoniali, camere matrimoniale con divano letto per 2 persone. La Suite matrimoniale dispone di bagno in camera, tv, aria condizionata, digitale terreste e di un piccolo angolo cottura....
    Posti Letto: 18
  • Corte Dei Memoli Appartamento Casa Vacanze Corte Dei Memoli è nel cuore del centro storico di Lecce, a pochi passi dal Duomo. Occupa il piano terra di un'antica dimora finemente ristrutturata, circondata da Monumenti, Chiese, Palazzi storici e Porte che fanno della c...
    Posti Letto: 13
  • Al Giardino BB Bed & Breakfast Al Giardino, in zona residenziale tranquilla, è vicino a Piazza Mazzini e a 200mt. dal Centro Commerciale 'Città Mercato'. Offriamo una comoda sistemazione in ampie camere con balconi e terrazze con vista giardino. Le...
    Posti Letto: 10
  • A Corte Balduini Appartamento Case Vacanza A Corte Balduini è un ampio appartamento situato al 1° piano di una costruzione d'epoca in pieno centro storico di Lecce. La casa è composta da una grande e accogliente cucina attrezzata, un soggiorno con divano letto matri...
    Posti Letto: 4
  • Casa Grandma BB Bed and Breakfast Casa Grandma vanta una posizione strategica a Lecce, a 10 minuti a piedi dalla stazione. A disposizione dei nostri ospiti due ampie camere ben arredate e complete di bagno privato. Bed and Breakfast Casa Grandma è...
    Posti Letto: 5
  • Vico Del Sole BB Bed & Breakfast Vico Del Sole si trova prospiciente la seicentesca chiesa di S. Matteo, in uno stretto vicolo. L'edificio, recentemente restaurato, è arredato con materiali semplici secondo i principi del Feng Shui. Bed & Breakfast Vi...
    Posti Letto: 6
  • Corte Dei Musco BB Nel cuore di Lecce, vicino Porta Rudiae, Bed and Breakfast "Corte dei Musco" si trova a 300 metri dal Duomo e a 10 minuti a piedi dalla Stazione Ferroviaria. Offre servizi gratuiti come la connessione Wi-Fi ed il parcheggio. Tutte le s...
    Posti Letto: 7
  • Palazzo De Giorgi BB Bed & Breakfast Palazzo De Giorgi è situato al 1° piano di un palazzo signorile edificato nel 1879. Tutte le camere di Palazzo De Giorgi B&B prendono nome dall'elemento decorativo del soffitto a volta, che si eleva per 6 mt., restauro o...
    Posti Letto: 7
  • Palazzo Del Centro BB Ubicato nel cuore della barocca Lecce, a soli 100 metri da Piazza Mazzini, B&B Palazzo Del Centro vanta un'atmosfera raffinata e rilassante. Le camere vantano una piacevole vista sul centro storico della città. Tutte le stanze presentano...
    Posti Letto: 12
  • Casa Giorgino Appartamento Casa Vacanze "Casa Giorgino" è un prestigioso appartamento ubicato nel centro di Lecce, a pochi passi da Piazza S. Oronzo e dalle principali vie dello shopping. La struttura è arredata con gusto e curata nei minimi particolari e si stru...
    Posti Letto: 4
  • Nonna Jole BB Bed & Breakfast Nonna Jole dispone di 1 Suite matrimoniali, camere matrimoniale con divano letto per 2 persone. La Suite matrimoniale dispone di bagno in camera, tv, aria condizionata, digitale terreste e di un piccolo angolo cottura....
    Posti Letto: 18
  • Corte Dei Memoli Appartamento Casa Vacanze Corte Dei Memoli è nel cuore del centro storico di Lecce, a pochi passi dal Duomo. Occupa il piano terra di un'antica dimora finemente ristrutturata, circondata da Monumenti, Chiese, Palazzi storici e Porte che fanno della c...
    Posti Letto: 13
  • Al Giardino BB Bed & Breakfast Al Giardino, in zona residenziale tranquilla, è vicino a Piazza Mazzini e a 200mt. dal Centro Commerciale 'Città Mercato'. Offriamo una comoda sistemazione in ampie camere con balconi e terrazze con vista giardino. Le...
    Posti Letto: 10
  • De Rosis Appartamento Casa Vacanze De Rosis ti colpirà per la sua completezza. Nel soggiorno potrai vedere un bel film con l'elegante tv LCD da 32" o utilizzando il lettore dvd, sui due ampi e confortevoli divani in pelle nera con pouf; oppure potrai ascolta...
    Posti Letto: 34
  • La Nicchia Appartamento Casa Vacanze "La Nicchia" è un appartamento indipendente parte della struttura ricettiva Corte dei Memoli, arredato con cura per offrire un soggiorno caldo e confortevole. Nel cuore del centro storico di Lecce, a pochi passi dal Duomo,...
    Posti Letto: 10
  • Al Giardino BB Bed & Breakfast Al Giardino, in zona residenziale tranquilla, è vicino a Piazza Mazzini e a 200mt. dal Centro Commerciale 'Città Mercato'. Offriamo una comoda sistemazione in ampie camere con balconi e terrazze con vista giardino. Le...
    Posti Letto: 10
  • Palazzo Del Centro BB Ubicato nel cuore della barocca Lecce, a soli 100 metri da Piazza Mazzini, B&B Palazzo Del Centro vanta un'atmosfera raffinata e rilassante. Le camere vantano una piacevole vista sul centro storico della città. Tutte le stanze presentano...
    Posti Letto: 12
  • Corte Dei Memoli Appartamento Casa Vacanze Corte Dei Memoli è nel cuore del centro storico di Lecce, a pochi passi dal Duomo. Occupa il piano terra di un'antica dimora finemente ristrutturata, circondata da Monumenti, Chiese, Palazzi storici e Porte che fanno della c...
    Posti Letto: 13
  • Nonna Jole BB Bed & Breakfast Nonna Jole dispone di 1 Suite matrimoniali, camere matrimoniale con divano letto per 2 persone. La Suite matrimoniale dispone di bagno in camera, tv, aria condizionata, digitale terreste e di un piccolo angolo cottura....
    Posti Letto: 18
  • Casa Giorgino Appartamento Casa Vacanze "Casa Giorgino" è un prestigioso appartamento ubicato nel centro di Lecce, a pochi passi da Piazza S. Oronzo e dalle principali vie dello shopping. La struttura è arredata con gusto e curata nei minimi particolari e si stru...
    Posti Letto: 4
  • Corte Dei Rodii Appartamento Casa Vacanze Corte Dei Rodii è un appartamento tipico del centro storico di Lecce. L'appartamento è ristrutturato, si trova al piano terra, ed è arredato in stile leccese con volte a stella, molto fresco d'estate e ben riscaldato d'inve...
    Posti Letto: 4
  • Palazzo De Giorgi BB Bed & Breakfast Palazzo De Giorgi è situato al 1° piano di un palazzo signorile edificato nel 1879. Tutte le camere di Palazzo De Giorgi B&B prendono nome dall'elemento decorativo del soffitto a volta, che si eleva per 6 mt., restauro o...
    Posti Letto: 7
  • Corte Dei Musco BB Nel cuore di Lecce, vicino Porta Rudiae, Bed and Breakfast "Corte dei Musco" si trova a 300 metri dal Duomo e a 10 minuti a piedi dalla Stazione Ferroviaria. Offre servizi gratuiti come la connessione Wi-Fi ed il parcheggio. Tutte le s...
    Posti Letto: 7

A che servono i manifesti elettorali?

A ricordare che ci sono le elezioni, e che bisogna decidere per chi o per cosa votare. È necessario che vi sia scritto sopra qualcosa, che richiami l’argomento. Ma non è certo il modo per decidere cosa o chi votare. Come quella immagine del giovine che dice che bisogna votare sì per non fermare il suo futuro. A me la prima idea che evoca è quella dei giovani di 1984, sempre pronti a fare la spia e mettere nei guai i più grandi, persino i propri genitori. E quindi sarei tentato di votare no. Ma ho deciso per il sì.

Credo ci sia bisogno di meno democrazia, non di più. Penso ci sia bisogno di più potere alla rappresentanza. È stato stupido far votare sì o no per la Brexit, far decidere tutti per qualcosa che riguarda i rappporti tra Paesi di cui la maggiorparte dei votanti non sa nulla e neanche gliene frega nulla di sapere. È come se in una azienda il commerciale lavora con dei clienti, riesce a portare a casa un contratto per una fornitura e poi va in azienda e mette ai voti se la fornitura deve essere prodotta o meno, ed a votare c’è la produzione che non sa nulla di quanto sia costato portarsi a casa quel contratto e non capisce neanche chi sia il contraente, ma pretende di dire la sua sul fare o non fare. E magari vota per non produrre per quel cliente col risultato di mandare in vacca non solo il lavoro del commerciale ma tutta l’azienda.

Ecco, la situazione è questa. Facendo un parallelo. Io sarei capace di progettare sistemi elettronici e modellare quelle cose tipo IoT, ma anche di scrivere software e migliorare il mio modo di scriverlo. Ma non entrambe. E così non si può pretendere da tutti il sapere tutto. Se io non so niente di politica internazionale e non so niente di costituzione, per quale motivo dovrei andare a votare? E per quale motivo dovrei essere tenuto a sapere tutto? Non si parla delle libertà fondamentali, che ognuno dovrebbe essere tenuto a conoscere, ma di risvolti economici/amministrativi che sono veramente noiosi e assolutamente imprevedibili.

Ecco, io voto sì, ma se qualcuno mi chiedesse cosa andare a votare la mia risposta è: se non lo sai non andare a votare.

È come nei test, se sai la risposta 1 punto, se lasci in bianco 0, se dai quella sbagliata -2. Se voti quello che credi sia giusto 1 punto, se non sai cosa votare, non hai avuto tempo o voglia di informarti, 0, se voti quello che ti hanno detto e non sei veramente sicuro di cosa sia la riforma -2.

Perché il test lo fai con la testa, non col cuore o con le palle. Ti siedi, ragioni, e metti quella croce. Non esiste che davanti un test per la patente metti la croce su “non deve dare la precedenza” perché la macchina disegnata è rossa o blu.

La tessera elettorale a punti, e con -30 resti fermo un giro.